• Paolo Jommelli

    Fotografo freelance Aversa

La città senza memoria e la solitudine del “cittadino globale”