• Paolo Jommelli

    Fotografo freelance Aversa

Former Psychiatric Hospital

Un viaggio fotografico, nelle stanze dell’Ex Ospedale Psichiatrico, dove non dovevano finirci solo gli «psichiatrici» ma anche una variegata fetta di umanità non decorosa per le famiglie e la società: donne nubili, omosessuali, zie isteriche, ragazzi fragili oltre che anarchici.

Ex Ospedale Psichiatrico

Un viaggio fotografico, attraverso le stanze dell’Ex Ospedale Psichiatrico di Aversa, dove si perde ogni valore di riferimento, emerge un non luogo, abitato da disperati. Il buio è la dimensione dell’inconscio, la luce un piccolo spiraglio di libertà, quello che rimane un ambiente dove non c’è stata attenzione all’interiorità introspettiva dell’uomo. La memoria fotografica di questi luoghi serve a dare dignità a chi è stato mortificato per anni, all’abbandono e al degrado.

A photographic journey into the rooms of the Ex Psychiatric Hospital, where they were to finish us not only the psychiatric ” but also a varied slice of humanity is not decent for families and society: single women, homosexuals, aunts hysterical, fragile boys as well as anarchists .

Former Psychiatric Hospital

A photographic journey through the rooms of the former Psychiatric Hospital Aversa, where it loses all reference value, emerges a non-place, inhabited by desperate. The darkness is the unconscious dimension, light a small glimmer of freedom, what remains a place where there has been focus on interiority introspective man. The photographic memory of these places is to give dignity to those who have been humiliated for years, abandonment and degradation.